Difendere gli italiani no è reato: solidarietà a CPI

Area Rieti esprime la propria solidarietà umana e politica ai dirigenti e militanti di Casapound Italia, condannati  a oltre 3 anni in primo grado, per i fatti di Casale San Nicola, quando difesero anziani, donne e bambini dal tentativo di sgombero da parte della polizia, mentre manifestavano contro il trasferimento di migranti in un centro di accoglienza, poi chiuso perché inadeguato. Condanne assurde, mai comminate a chi durante le manifestazioni  dei centri sociali sfascia vetrine, e compie azioni di guerriglia in piazza. L’ultimo atto di una follia che vede il capo della polizia considerare più grave l’accensione di un fumogeno rispetto ad una bomba davanti una caserma dei carabinieri, dove la lettura di un volantino in un’assemblea pubblica si trasforma in attentato alla democrazia. Una vera e propria condanna “politica”, in cui a pagare sono ragazzi per lo più incensurati, colpevoli di amare il proprio popolo. Area Rieti sarà sempre dalla parte di chi combatte per la propria Patria, perché difendere gli italiano non è mai reatoarea_19

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.