IL SOVRANISMO UNICO ARGINE AL SUPREMATISMO

La reazione della sinistra liberal alle drammatiche stragi che stanno avvenendo negli USA, sono per l’ennesima volta la dimostrazione concreta di quanto quell’area politica e culturale sia avulsa dalla realtà. Attaccare Trump, accusandolo di alimentare questa spirale di odio, così come in Italia fanno gli adepti di Repubblica con Salvini, significa non aver compreso quello che sta avvenendo nelle Nazioni occidentali. Il tentativo forzato di criminalizzare e marginalizzare il maschio bianco ed eterosessuale, condotto dalle lobby migrazioniste e LGBT, la determinazione di cancellare identità e differenze, in nome di un utopico paradiso meticcio ed asessuato, ha provocato prima frustrazione e poi rabbia, nella maggioranza di individui che non si riconoscono in un modello costruito artificialmente, utile ai mercati e auspicato da minoranze organizzate. Il sentirsi emarginati a casa propria, in nome della propria natura, della propria identità più profonda, il sentirsi indifesi di fronte all’aggressione culturale di un sistema mediatico invasivo, invece di plagiare le persone, le ha incattivite, facendole sentire aggredite da un potere che non trovava argine, trasformando milioni di persone in reietti, non per aver compiuto azioni delittuose ma semplicemente per l’essere nati bianchi, maschi o sentirsi attratti da un sesso differente dal proprio. Se sei maschio sei potenzialmente uno stupratore, se sei bianco sei colpevole di tutti i mali dell’umanità, se sei eterosessuale sei uno sfigato, sicuramente omofobo, e quantomeno ignorante. E’ in questo humus che nascono e crescono i movimenti sovranisti, effetto e non causa di questa rabbia. Ed i vari Trump, Salvini, Le Pen, canalizzano questa rabbia repressa in un ambito legale e politico, arginando la tracimazione verso una risposta violenta di un popolo che si sente solo,abbandonato, e ingiustamente denigrato. Il sovranismo cresce quando al governo ci son Obama,Renzi,Macron, cresce nella censura social di idee differenti dall’utopia mondialista, nell’egemonia incontrastata di una cultura che rappresenta la cancellazione delle identità come la nuova meta dell’umanità. Ed attenzione, se il sovranismo nelle sue differenti forme dovesse fallire, il destino non è il “mondo senza confini”, l’era degli ermafroditi al potere, ma una stagione di guerra civile senza limiti. La folle idea di chi vorrebbe cancellare le leggi di natura, finisce sempre molto male. Auguriamoci che Trump vinca ancora, se non vogliamo che le stragi di questi giorni diventino la normalità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.