NEMICI DEGLI ITALIANI

Apprendiamo dai giornali che delle anime pie (varie associazioni di sinistra per intenderci) hanno raccolto in un paio di giorni circa 60000 euro per permettere ai bambini extracomunitari di Lodi di poter andare a mensa, In se sembrerebbe una notizia che apre il cuore, un gesto di grande solidarietà, la dimostrazione che ci sono persone disposte a sacrificarsi per il bene degli altri. Nella realtà siamo davanti all’ennesima discriminazioni nei confronti degli italiani. Il sindaco di Lodi infatti non ha fatto altro che applicare la legge, chiedendo a chi usufruisce di agevolazioni per utilizzare i servizi a domanda individuale del comune (tra cui la mensa scolastica), di produrre la documentazioni per dimostrare la propria indigenza. Documentazioni che per gli italiani sono obbligatorie. Apriti cielo, ritirato fuori tutto l’armamentario anti fascista, un atto di legge è diventato discriminazione, anticamera dei lager, etc etc. Quando invece si tratta di applicare gli stessi doveri a tutti.Ma in Italia questo pare non sia possibile: non è possibile chiedere ai commercianti stranieri di rispettare le stesse regole di quelli locali, non è possibile chiedere che le famiglie straniere, che beneficiano dei nostri soldi per vivere a casa nostra, dimostrino la loro situazione economica. E la solidarietà rossa in pochi giorni ha raccolto 60000 euro per “mettere fine a questo grave atto di razzismo”. A questi signori, autoproclamatisi detentori del bene assoluto, vorrei far sapere che noi a Rieti ogni settimana consegniamo un pacco alimentare a oltre 50 famiglie italiane che non hanno da mangiare, che nessuno aiuta. Con 50 euro si possono assemblare 5 pacchi, con 50000 euro se ne preparano 1000. Perchè una volta nella loro vita infame questi buonisti in servizio permanente non si preoccupano dei loro compratrici? Perchè odiano chiunque abbia la pelle bianca e parli italiano?Screenshot_2018-10-17 Lodi da oggi bimbi extracomunitari tornano a mensa grazie a raccolta fondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.