Nessuno di noi era a Bologna

Il 2 agosto del 1980 la strage di Bologna fu imputata ai fascisti. Iniziò la demonizzazione di un ambiente, centinaia di ragazzi videro per sempre segnata la loro vita. Un processo già scritto ha individuato come responsabili dei colpevoli sacrificabili, lavando la coscienza del sistema. Non abbiamo mai accettato questa narrazione, non abbiamo mai accettato l’infamia di un’accusa che ha colpito un’ intera generazione. Ancora oggi continua la persecuzione di chi è finito nelle maglie di una giustizia più preoccupata di confermare il proprio teorema che di scoprire la verità. Sabato 27 ottobre faremo parlare alcuni dei protagonisti di questa allucinante vicenda, affinchè un’altra verità possa essere dimostrata, per abbattere questo muro di menzogne. L’ingresso alla serata prevederà un’offerta minima di 10 euro, con la quale sarà possibile consumare una birra ed un panino. I soldi raccolti saranno donati l’associazione Nessuno Resti Indietro, per partecipare alle spese processuali di chi ancora deve combattere nelle aule di tribunale. Difendere questi camerati significa difendere l’onore,la storia,la dignità di tutti noi. PERCHE’ NESSUNO DI NOI ERA A BOLOGNA. A fine serata ricorderemo tutti insieme il 22 ottobre del 1922, quando l’Italia tornò a sperare.Concerto_27

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.